Ambiente Italia collabora con Humanitarian OpenStreetMap

Il 28 dicembre 2015 è stata completata la mappatura di Changara Monzambique sulla piattaforma di Humanitarian OpenStreetMap (HOT), richiesta da Médicins Sans Frontière (MSF); l’area indicata dall’organizzazione umanitaria è ora coperta da una cartografia di base gratuita ma completa di strade ed aree abitate, che servirà a MSF per portare la terapia antiretrovirale per l’infezione da HIV anche nelle zone più remote del Mozambico. La mappatura dell’intera è stata completata in circa 20 giorni, da 92 volontari; Ambiente Italia ha contribuito per il 2% al conseguimento dell’obiettivo.
Nei prossimi giorni si deciderà su quali altre aree indirizzare il contributo di dipendenti e collaboratori di Ambiente Italia alla realizzazione di mappe digitali liberamente utilizzabili per scopi umanitari.