Approvato il PAESC di Taglio di Po

Nel mese di maggio 2019 il Consiglio Comunale di Taglio di Po (RO) ha approvato all’unanimità il Piano d’Azione per l’Energia Sostenibile e il Clima (PAESC), redatto da Ambiente Italia.

La strategia integrata del PAESC è stata sviluppata, dal punto di vista energetico, su 10 diverse linee di azione, riguardanti sia la domanda sia l’offerta di energia, in 4 principali ambiti di intervento: il settore residenziale, il settore terziario pubblico e privato, il settore dei trasporti e la produzione di energia da fonti rinnovabili. Tali azioni comporteranno al 2030 una riduzione, rispetto al 2014, di poco meno del 28 % dei consumi energetici, il raddoppio della quota di energia prodotta da forni rinnovabili (solare termico e fotovoltaico, quota rinnovabile delle pompe di calore, cogenerazione a biogas) e una riduzione di oltre il 40 % delle emissioni di anidride carbonica.

La strategia di adattamento proposta, a partire dall’analisi della situazione meteo-climatica attuale e della considerazione degli scenari futuri, individua innanzitutto gli effetti e i possibili impatti alla scala locale per i seguenti aspetti: salute, suolo, biodiversità, patrimonio culturale e paesaggio, agricoltura e zootecnia, turismo. Considerando gli impatti potenziali per ognuno dei citati temi, a cui si aggiunge quello relativo a insediamenti e infrastrutture, sono stati individuati complessivamente 20 obiettivi e conseguentemente 34 azioni settoriali, di tipo soft, green (verde) o grey (grigie), sinteticamente illustrate nel Piano, che costituiscono il quadro di riferimento che consente di passare alla fase operativa.