Fitodepurazione per trattamenti terziari



Gli impianti di fitodepurazione vengono efficacemente utilizzati come trattamento terziario dopo impianti di tipo tradizionale a fanghi attivi a seguito ad esempio di incrementi dell’utenza o di più stringenti limiti allo scarico.

Generalmente ai trattamenti terziari con tecniche naturali viene demandato il compito di completare la depurazione (in particolare la denitrificazione) e la disinfezione finale; in alcuni casi possono anche essere previsti come adeguamento di depuratori esistenti non più grado di rispettare i limiti di legge a causa di aumento dei carichi da trattare o di punte stagionali, o come ecosistemi filtro in aree di elevato pregio prima dello scarico finale, fornendo l’opportunità di ricreazione di zone umide di pregio ecologico e di migliorare l’inserimento paesaggistico ed urbanistico dei depuratori.