Progetto ENTRAIN: presentazione alla DHC+ Assembly



Venerdì 8 Novembre Chiara Lazzari di Ambiente Italia, lead partner del progetto, ha presentato il progetto ENTRAIN alla DHC+ Assembly, a Brescia.

 

Il progetto nasce dall’esigenza di attuare soluzioni concrete per ridurre l’utilizzo di combustibili fossili, in linea con l’impegno globale stipulato con gli accordi di Parigi nel 2015.

La risposta di ENTRAIN prevede l’utilizzo e la diffusione di reti di teleriscaldamento alimentate da fonti rinnovabili. Le reti di teleriscaldamento sono sistemi in grado di distribuire energia in maniera economica ed efficiente e permettono di sfruttare le risorse locali di ogni territorio, siano esse solari, biomasse, calore di scarto, pompe di calore o energia geotermica. ENTRAIN vuole favorire lo sviluppo di questa tecnologia creando supporti tecnici e finanziari e incoraggiare gli investimenti, con l’obiettivo di ridurre le emissioni di CO2 e migliorare la qualità dell’aria.

 

A Brescia, nel corso della DHC+ Technology Platform Assembly organizzata dal network Euroheat, Chiara Lazzari (Dipartimento Energy di Ambiente Italia e Project manager di ENTRAIN) ha avuto l’occasione di presentare il progetto davanti a un pubblico di esperti internazionali, esponendone le sfide, gli obiettivi e gli sviluppi futuri.

 

Il progetto ENTRAIN, coordinato da Ambiente Italia, coinvolge 6 paesi, Italia, Austria, Germania, Croazia, Slovenia e Polonia, nel quadro del programma di sviluppo europeo Interreg CENTRAL EUROPE e si inserisce nella lunga lista di progetti europei a cui Ambiente Italia ha partecipato negli anni.

 

 

 

Chiara Lazzari presenta ENTRAIN a DHC+