Abstract:

Ambiente Italia ha supportato il Parco Nazionale delle Cinque Terre nel percorso di adesione alla Carta Europea per il Turismo Sostenibile, attraverso un processo partecipativo che ha coinvolto i principali stakeholder del territorio nella identificazione di una strategia e di un piano di azione in grado garantire uno sviluppo turistico rispettoso dei valori ambientali, culturali e naturalistici che contraddistinguono l’identità del Parco.

Numeri:

5 Comuni

coinvolti

934.000

presenze turistiche all’anno

2015-2019

periodo di riferimento del piano di azione CETS

Contesto:

La promozione di uno sviluppo turistico rispettoso dei valori ambientali e naturalistici presenti sul proprio territorio costituisce un punto strategico di fondamentale importanza per il Parco delle Cinque Terre. Lo sviluppo sostenibile, vero asse portante della politica del Parco, ha determinato tutta una serie di scelte accomunate dall’obiettivo di creare sviluppo, rendendo vivo e partecipato un territorio che ha visto proprio nell’abbandono e nell’allontanamento la causa di maggiore deterioramento del paesaggio, governando al contempo tale processo di miglioramento. In questo contesto si è sviluppata la scelta del Parco di intraprendere il percorso di adesione alla Carta Europea per il Turismo Sostenibile  (CETS) nelle Aree Protette.

Il progetto:

Fin dall’inizio delle attività Ambiente Italia ha supportato il Parco nella strutturazione di un percorso CETS partecipativo improntato ai principi della massima inclusività e rappresentatività, aperto a tutte le componenti ambientali, sociali ed economiche.

A partire da quanto emerso dall’analisi sui punti di forza e debolezza del territorio e dalle principali indicazioni emerse dal rapporto diagnostico e dall’indagine sulla soddisfazione dei turisti si è proceduto, insieme agli stakeholder coinvolti nel processo partecipativo, alla definizione dei principali elementi strategici e del conseguente Piano d’Azione, incardinato sui seguenti aspetti:

  • sviluppo di un’offerta turistica originale, innovativa e di qualità, sia per quanto riguarda il singolo prodotto che i principali pacchetti turistici, capace di intercettare quelle nicchie di turismo in cerca di qualità, lavorando ad un’offerta che coinvolga l’intera filiera produttiva legata all’ospitalità;
  • valorizzazione della cultura locale e riscoperta del processo identitario della popolazione, che sarà occasione per riscoprire e dare nuovo valore alcune attività tradizionali legate all’agricoltura e alla pesca, incentivando la diversificazione delle attività economiche;
  • miglioramento della gestione del territorio e dei flussi turistici, valorizzando e proteggendo le risorse naturali e paesaggistiche, a partire dai sentieri e dalla sicurezza idrogeologica.

Scarica qui le schede del progetto.