Valutazioni e autorizzazioni ambientali

La nostra esperienza

Valutazioni e autorizzazioni ambientali (Environmental assessessment & permitting) raccoglie e valorizza le competenze e capacità operative maturate in decenni di esperienza nell’ambito dell’analisi e della valutazione ambientale, della stima e della previsione degli impatti, del supporto nelle procedure autorizzative e delle due diligence ambientali.

Il team di Ambiente Italia è in grado di identificare i profili ambientali significativi fin dalle prime fasi dell’iter di pianificazione e/o progettazione di infrastrutture civili e industriali, restituendo i dati e le elaborazioni in forma sintetica e immediata, lavorando da subito in stretta collaborazione con i team di pianificazione e di progettazione per individuare eventuali criticità e fattori ostativi e/o di rischio nelle primissime fasi, fornendo tempestivamente feedback e indicazioni su come mitigare, se non evitare del tutto, i fattori di potenziale criticità.

Il nostro team vanta una elevata seniority e una composizione interdisciplinare, con esperienze nel campo delle procedure di valutazione ambientale maturate negli anni in ambito sia privato che pubblico; il costante aggiornamento normativo e tecnico, l’accesso a basi dati e metodi avanzati di analisi e previsione, e un gruppo di lavoro coordinato da key expert interni di grande esperienza garantisce ai nostri clienti un supporto mirato, proattivo e focalizzato sulle effettive esigenze.

Negli ultimi 15 anni, abbiamo seguito oltre 80 procedure autorizzative a carattere ambientale relative ad altrettanti impianti e infrastrutture. In particolare, abbiamo al nostro attivo circa 60 procedure relative a impianti per la produzione di energia per un totale di 3.369 MW di cui 1.109 MW (57 progetti) per lo sviluppo di impianti per la produzione di energia da fonti rinnovabili (FER) e 2.260 MW (3 progetti) per lo sviluppo di impianti termoelettrici. Abbiamo condotto Due Diligence Ambientali per alcune centrali termoelettriche durante il processo di liberalizzazione del mercato elettrico e, successivamente, per progetti di impianti eolici e per progetti di impianti per la produzione di biometano.

Abbiamo collaborato con autorità competenti e enti di ricerca nella sperimentazione di approcci sistematici alla valutazione di impatto di filiere di progetti e nella redazione di linee guida per la valutazione ambientale dei progetti di infrastruttura.

Il nostro team vanta infine una ventennale esperienza Ambiente Italia ha inoltre un’esperienza, ventennale, in materia di Valutazione Ambientale Strategica (VAS), dove abbiamo portato a termine oltre 50 progetti relativi a piani/programmi locali e di area vasta, oltre che di piani settoriali, che hanno portato a integrare la pianificazione strategica, territoriale o settoriale con gli obiettivi di valenza ambientale, applicando e consolidando approcci per la valutazione di coerenza e per l’analisi degli impatti. Abbiamo inoltre maturato esperienze nella gestione dei processi partecipativi, anche nell’ambito della procedura di VAS, applicando specifiche metodologie (es. EASW).

Le nostre aree di Consulenza

Valutazione di Impatto Ambientale (VIA)

La Valutazione di Impatto Ambientale – VIA, è la procedura mediante la quale l’autorità competente accerta – preliminarmente all’autorizzazione – la compatibilità ambientale di un progetto in relazione al contesto ambientale nel quale lo stesso viene a collocarsi. Il nostro team può supportare il proponente lungo l’intero iter di autorizzazione, aiutandolo a orientarsi nelle diverse opzioni percorribili in relazione alla complessità del progetto e dell’ambiente coinvolto (ad es., la Verifica di Assoggettabilità a VIA – Screening, la fase preliminare di consultazione per la definizione dei contenuti dello Studio di Impatto Ambientale –  Scoping, o la Valutazione di Impatto Ambientale in tutte le sue fasi, dalla verifica preliminare di vincoli e criticità, alla redazione della documentazione e delle eventuali integrazioni, alla interlocuzione con le autorità competenti, impostando e redigendo i documenti via via richiesti (ad es. Studio preliminare ambientale, Studio di Impatto Ambientale, Piano di Monitoraggio ambientale, ecc.).

Introdotta nell’ordinamento comunitario nel 1985 con la Direttiva 85/337/CEE, cui sono seguite diverse direttive che ne hanno progressivamente ampliato e dettagliato il campo di applicazione successivamente (ultima la direttiva 2014/52/UE) e disciplinata dal D.Lgs. 152/2006 s.m.i. (Testo Unico Ambiente, parte seconda, Titolo III)

Autorizzazione paesaggistica

Il nostro team ha maturato numerose esperienze in materia di redazione della Relazione Paesaggistica, che il proponente deve presentare – ove previsto – unitamente alla documentazione progettuale e ad altri eventuali documenti di approfondimento tecnico ambientale. L’autorizzazione paesaggistica è prevista dal d.lgs. 42/2004 s.m.i. (Codice dei beni culturali e del paesaggio), anche in affiancamento alle procedure di autorizzazione ambientale, laddove gli interventi in progetto abbiano potenziali effetti su beni culturali e paesaggistici vincolati.

Due diligence ambientale

Le numerose competenze presenti nel nostro team, e le pluridecennali esperienze in materia di procedure di autorizzazione ambientale e paesaggistica, ci consentono di fornire ai nostri clienti un adeguato supporto in sede di valutazione di progetti in vista della loro acquisizione e/o sviluppo, individuando e valutandone i profili potenzialmente critici in ordine allo stato di avanzamento degli iter di autorizzazione e ai possibili elementi che ne possano ostacolare l’effettiva realizzazione.

Autorizzazione Unica Ambientale (AUA)

È il provvedimento abilitativo unico che sostituisce in un unico titolo sette comunicazioni e autorizzazioni in materia ambientale, regolato dal DPR n.59/2013. Ambiente Italia, grazie a una consolidata esperienza nel campo delle normative ambientali, può garantire un supporto professionale nella redazione di tutta la documentazione necessaria per l’AUA

Valutazione Ambientale di Piani e Programmi (VAS)

La VAS (Valutazione Ambientale di Piani e Programmi) ha la finalità di garantire un elevato livello di protezione dell’ambiente e contribuire all’integrazione di considerazioni ambientali all’atto dell’elaborazione, dell’adozione e approvazione di taluni piani e programmi assicurando che siano coerenti e contribuiscano alle condizioni per uno sviluppo sostenibile.

Il nostro team ha sviluppato approcci originali e coerenti alla valutazione della sostenibilità di piani e programmi già dalla fine degli anni ’80 con alcune esperienze pilota in materia, e successivamente con diversi incarichi professionali per enti sia pubblici che privati, nonché in diversi progetti europei.

Introdotta a livello europeo nel 2001 con la direttiva 2001/42/CE, la Valutazione ambientale di piani e programmi– è disciplinata nella parte seconda, titolo II del Testo Unico Ambiente.

Studio previsionale di impatto acustico

Nel nostro team sono presenti due tecnici competenti nel campo dell’acustica ambientale (iscritti all’elenco ENTECA), che dispongono di strumentazione di misura del rumore ambientale e di software previsionali aggiornati per realizzare Campagne di rilevamento acustico e Valutazione di impatto acustico di altissima precisione. Disciplinata dalla Legge quadro sull’inquinamento acustico n. 447 del 26 ottobre 1995 s.m.i. e dai relativi provvedimenti attuativi, è finalizzata ad accertare il rispetto dei valori limite previsti dalla norma da parte delle attività in progetto.

Autorizzazione Integrata Ambientale (AIA)

Il nostro team ha seguito numerose procedure di autorizzazione ambientale relative a differenti tipologie impiantistiche, contribuendo a impostare e sviluppare la documentazione tecnica richiesta e la modulistica prevista dalle diverse procedure a livello sia nazionale che regionale. Introdotta nell’ordinamento europeo con la direttiva 1996/61/CE (IPPC, Integrated Pollution Prevention and Control), poi superata dalla direttiva 2010/75/UE (IED, Industrial Emissions Directive), l’Autorizzazione Integrata Ambientale è disciplinata dal d.lgs. 152/06 s.m.i. (Testo unico ambiente, parte seconda, Titolo III Bis).

I nostri settori di Consulenza